Il MENISCO

Il MENISCO

Gli interventi al menisco sono molto frequenti  sia in Europa che negli Stati Uniti, dove il numero di operazioni arriva a 700.000 ogni anno, con un costo di 4 miliardi di dollari per la sanità e le assicurazioni.

Non sempre però questa è la soluzione migliore, come ci fa sapere il New England Journal of Medicine.

Che fa presente come spesso questo intervento (chiamato meniscectomia) sia propagandato per ragioni commerciali e non per la sua reale efficacia, così come frequentemente si suggerisce una terapia antibiotica per curare il raffreddore.

Infatti, secondo uno studio finlandese, che ha coinvolto cinque ospedali e 146 pazienti di età compresa fra i 35 e 65 anni con lesioni del menisco (Il menisco è un cuscinetto, fatto da due mezze-lune di cartilagine, che sta fra il femore della coscia e la tibia della gamba e ha il compito di permettere il buon funzionamento dell’articolazione), l’operazione praticata in artroscopia (microscopiche sonde vengono infilate nell’articolazione e rimuovono le parti di menisco lesionato) è INUTILE, non è migliore di una “falsa” chirurgia (nello studio alcuni pazienti sono stati “fintamente” operati, ma senza l’asportazione della parte di menisco lesionato) ed è meno efficace di una fisioterapia.

Lo studio conferma una tendenza che anche l’ortopedia italiana ha sposato da qualche tempo.

E suggerisce che l’intervento andrebbe riservato a una piccola categoria di pazienti, in particolare ai più giovani (di età inferiore ai 40-50 anni) con danni al menisco da traumi sportivi.

Per tutti gli altri (che rappresentano l’80% degli attuali candidati alla chirurgia) è indispensabile stabilire se i dolori al ginocchio siano da attribuire a problemi di degenerazione  del menisco o piuttosto ad altre condizioni come un’artrosi.

Perché la chirurgia può anche avere effetti negativi: la perdita del “cuscinetto”  di cartilagine potrebbe addirittura accelerare la degenerazione artrosica dell’articolazione.

La Medicina Manuale risulta efficace e permette di evitare gli interventi. La Medicina\Terapia Manuale risulta essere la terapia di elezione nel trattamento delle patologie meniscali.

In genere bastano 3 o 4 sedute associate a degli esercizi muscolari specifici.

Evidente perciò che tutto questo vada programmato con il proprio medico che saprà scegliere lo schema “personalizzato” per ogni paziente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *